Pietro Vanessi è un professionista della comunicazione, nato a Verona nel ‘64 e residente a Roma da qualche anno, vignettista per varie riviste e diversi quotidiani locali e nazionali.
Uscito di scena per 7/8 anni, per dedicarsi anema e core all’attività di creativo pubblicitario, da settembre del 2009 è ripartito alla grande, inventando nuove vignette satiriche e riflessioni sarcastiche su vari temi del nostro vivere quotidiano che firma con lo pseudonimo di PV poi diventato VANESSI.
Nell’universo di PV si spazia dalla filosofia Zen alla critica sociale, dalla cronaca quotidiana alla vita di coppia, dalla morte e la malattia alle scorribande erotico/sentimentali di organi sessuali umanizzati in vena di confidenze.
Un intero Universo di personaggi che si muovono e agiscono sotto un’ottica agro-dolce di “disperata disillusione esistenziale”, che riescono comunque, tra una battuta filo-misogina e un pensiero disperatamente nichilista, a strappare un sorriso-amaro, mai sguaiato ma al contrario, il più delle volte, trattenuto a forza tra i denti in una logica in sospeso tra il “sia quel che sia” e il “sarà come deve andare”.
Ha collaborato con Cuore, Il Fatto, il Vernacoliere, l’Unità ed è stato il disegnatore ufficiale della CISL e della UIL.

Di lui sono usciti i libri:

“Viva L’Itaglia” (2008) Edizioni CentoAutori
“Donne e Danni collaterali” (2009) edizioni Arphanet
“Coppie Scoppiate” (2012) Koinè Nuove Edizioni
“Picio alla riscossa!” (2013) Koinè Nuove Edizioni
“Disabill Kill” con Tullio Boi (2014)
“Existenz” con Evandro Della Serra (2015)
“L’appaRenzi inganna” curatore e autore assieme a 30 altri vignettisti (2016) Ediz. Cento Autori
“Mein Trump” curatore e autore assieme a 10 altri vignettisti (2017) Intrecci Edizioni
“L’IdioTAO” produzione per collezionisti a tiratura limitata (2018)
“Incipit1” romanzo (ottobre 2018)
In uscita:
“Limortaccisua” (Officina Grafica Edizioni febbraio 2021)
“Fiabe per il bimbo interiore” (Lulu, aprile 2021)

Hanno scritto di lui:

“Parole al Vetriolo / Penne al Vento / Pene e Vagina / Piume Variopinte / Punto e Virgola / Parenti Velenosi / Parentesi Valide / Palingenesi Vivifica / Pura Volgarità / Pasta alle Vongole / Pruriti Validi / Pensose Veline / Pastrocchio Vecchio … scegliete voi la migliore definizione per PV, più semplicemente: Pietro Vanessi.”
Claudio Bisio (attore, presentatore)

“Se Giovenale poteva dire che il difficile è non scrivere satira, oggi è vero esattamente il contrario. Troppe le incongruenze della realtà e troppo assuefatto il nostro sguardo per riuscire a coglierle tutte, a capirle davvero.Io non so se PV faccia satira. So però che in qualunque settore decida di mettere il naso – rapporti sentimentali, religione, politica –, con le sue vignette sintetizza storture e paradossi che riconosciamo subito come veri, ma di cui non sempre ci eravamo accorti.Io ho tre sue vignette appese a una parete. E non c’ è nessuno che guardandole non dica “E’ proprio così”. Ridendo, è ovvio.”
Susanna Schimperna (scrittrice)

“Vanessi riesce a stilare un bigino di metafisica partendo dagli organi e dagli argomenti più fisici che esistano. Dietro le battute secche ed essenziali che inchiodano ogni vignetta si aprono, qua e là, abissi da vertigine.”
Raul Montanari (scrittore)

“Pietro Vanessi ha preso atto di come la satira venga, ineluttabilmente e ferocemente surclassata, dalla gioconda realtà. Di lui sentiremo ancora parlare.”
Milo Manara (Fumettista)