una vignetta di PV

 

Buone Vacanze!!

buone-vacanze.jpg

Vado in “vacanza” qualche giorno… stacco un po’ da internet, fin che posso… magari leggerò distrattamente dal cellulare, ogni tanto o posterò qualche commento, qui e là.
Auguro a voi ogni più bella cosa, per voi e per le persone a voi più care!

Un abbraccio mondiale grande come un affetto…. anzi, viceversa!


emoticons-jolly.jpg emoticons-sorriso.jpg emoticons-occhiali.jpg


                

17 commenti(8284 visto)




Mancanza di tatto…

handycapp-2013-low.jpg

Quante volte si commettono gaffes involontarie?
Sapreste raccontarne una vostra davvero “epocale”?
emoticons-occhiali.jpg


                

11 commenti(6058 visto)




Dispiaceri…

dispiaceri-low.jpg


                

22 commenti(6372 visto)




Sottili equilibri…

iz-equilibri-naturali-low.jpg


                

88 commenti(45781 visto)




Madonnaro atipico

madonnaro-coppie.jpg
Bastano pochi euro e si affitta un intero madonnaro ai propri servizi… :)


                

14 commenti(8390 visto)




Bugie…

lavoro-e-bugie-low.jpg

Vignetta che partecipa a un concorso sul tema del LAVORO…
E’ una vignetta “atipica” per il mio stile… sembra opera di un’altro
disegnatore e invece è proprio mia!

emoticons-occhiolino.jpg


                

1 commento(3289 visto)




Ai voti…

attualita-rimandati.jpg

La battuta, stavolta, è dell’amico Alessandro Squillace :)


                

27 commenti(7305 visto)




Satira? What’s Satira?

satira.jpg

Tutto è satira. Niente è satira.

Satira è un pizzicotto, un calcio sul sedere di un potente, di un sergente, di un nullatenente.
Satira è un insulto, urlato in faccia o detto sussurrato, in punta di lingua o di fioretto.

Satira è un moto d’indignazione, un atto di stizza, un gesto di irriverenza, un guanto lanciato di sfida e a volte un mare sommerso di sfiga.
Satira son io che la faccio, tu che la leggi, lui che la subisce, l’altro che si offende, il quarto che non la paga e l’altro ancora che la porta su un palmo di mano, come una medaglia o un fiore all’occhiello a un party che nessuno ha dato o a cui non è stato invitato.

Satira è un grido silenzioso, una richiesta d’aiuto in forma di risata e a volte un modo onanista per farsi pippe diverse dal solito.
Per alcuni un modo per dire “io ci sono e sono con voi” per altri più semplicemente “andatevene tutti affanculo”.
Satira è tutto e niente.

So solo che senza Satira il mondo avrebbe uno strumento in meno per poter dire la propria, sulle cose, sul mondo, su tutto quello che comunemente viene dato per assodato e scontato dalla maggior parte della gente che si accontenta di quel poco o nulla che un Potere ( più o meno occulto, nebuloso, oscuro, omertoso, macchinoso, kafkiano) lentamente ci somministra, a piccole dosi, goccia a goccia, in quella flebo che ci permette ancora inesorabilmente di vivere.

PV


                

1 commento(5373 visto)